ACEROLA : il frutto con tanta vitamina C

ACEROLA : il frutto con tanta vitamina C

Generale:

Malpighia glabra (Malpighiaceae), popolarmente conosciuta come ‘acerola’, è un frutto diffuso nell’America centrale e nel nord del Sud America, specialmente in Brasile e Porto Rico. Il frutto di acerola, comunemente noto come Ciliegia delle Indie Occidentali o Ciliegia delle Barbados, ha un diametro di 1-2 cm, assomiglia molto alla ciliegia europea, e al suo interno contiene degli spicchi, come il mandarino. La caratteristica principale di tale frutto è l’alto contenuto in vitamina C (acido ascorbico), 800-4000mg/100g, 40-80 volte in più rispetto ad altri frutti, quali limone o arancia, considerati fonti tradizionali di vitamina C. Inoltre contiene antociani, carotenoidi, ferro e calcio.

Importante:

L’estratto che utilizziamo contiene Vitamina C nativa, che significa nativa? Nativa significa che la vitamina C presente nell’estratto è ottenuta per concentrazione e non è stata aggiunta sinteticamente, pertanto è legata a sostanze presenti nel frutto che ne veicolano e potenziano gli effetti.

Una recente ricerca ha dimostrato che l’acido ascorbico derivato da fonti naturali è assorbito più facilmente dal corpo umano, a differenza del prodotto sintetico, che presenta una biodisponibilità ridotta. Questa aumentata biodisponibilità è dovuta alla presenta dei flavonoidi, in particolare dei antociani, sempre presenti nella frutta.

La vitamina C sintetica ha un costo più basso, quindi è più utilizzata. La vitamina C è una vitamina idrosolubile con azione antiossidante utile per il sistema immunitario, la fissazione del calcio nelle ossa e l’assorbimento del ferro. Inoltre favorisce la cicatrizzazione delle ferite, influenza la formazione dell’emoglobina e la maturazione dei globuli rossi. E ha una potente azione antiossidante.

Curiosità:

Senza l’aggiunta di zucchero, il gusto è acidulo a dimostrazione dell’alto contenuto di Vitamina C che raggiunge i 16.000 – 172.000 ppm (parti per milione, cioè grammi di principio attivo diluiti in mille litri d’acqua). Può essere assunta liberamente da bambini ed adulti in ogni stagione dell’anno; se ne raccomanda l’uso specialmente nella stagione invernale e primaverile. È utilissima durante il periodo di gravidanza ed allattamento, per gli studenti sottoposti a sforzi intellettuali, per gli sportivi, nella terza età’, in caso di organismo debilitato in seguito a raffreddore, influenza e convalescenze varie.

Condividi questo post