Yerba matè per la riduzione del peso corporeo

Yerba matè per la riduzione del peso corporeo

Il numero di persone il cui peso corporeo è più del loro ideale è in aumento, in particolare nei paesi sviluppati. Negli Stati Uniti, ad esempio, oltre la metà della popolazione adulta viene classificata in sovrappeso o obesa. Sulla base di un indice di massa corporea normale (BMI, in kg/m2) compreso tra 18,5 e 24,9, il 31% della popolazione adulta statunitense è obeso (BMI ≥ 30) e un ulteriore 34% è sovrappeso (BMI ≥ 25,1). L’eccesso di peso corporeo è uno dei più importanti fattori di rischio per morbilità e mortalità per tutte le cause. La probabilità di sviluppare condizioni come il diabete di tipo 2, le malattie cardiache, il cancro e l’artrosi aumenta, e queste condizioni portano a sostanziali costi economici nel budget totale dell’assistenza sanitaria e non sorprende vedere la commercializzazione di aiuti dimagranti da banco con richieste di efficacia.

Yerba maté (Ilex paraguariensis) è un albero sempreverde originario del Sud America. In uno studio, una preparazione combinata, contenente anche guaranà (Paullinia cupana) e damiana (Turnera diffusa), è stata testata in pazienti con un BMI di 26-30. I. paraguariensis contiene quantità relativamente elevate di caffeina teobromina, tannini, alcuni minerali (particolarmente abbondante è il potassio), vitamina C, alcune del gruppo B e la vitamina J conosciuta anche col nome di colina. Sono presenti anche steroli simili all’ergosterolo e al colesterolo e alcune saponine localizzate nella foglia (chiamate metasaponine). Le saponine sono elementi chimici dalle rinomate attività farmacologiche, inclusa l’azione di stimolante del sistema immunitario. I risultati descrittivi di tale studio hanno indicato che questa combinazione di preparazione potrebbe potenzialmente essere efficace nell’abbassare il peso corporeo.

Le foglie di matè sono raccomandate tradizionalmente come stimolante del sistema nervoso centrale (SNC) e come rimedio contro la fatica, ma anche come stimolante coleretico ed eupettico . La riduzione del peso potrebbe essere data dal legame del colesterolo con le saponine nel lume intestinale; è infatti ormai ben documentato che, alcuni estratti vegetali ricchi di saponine, inclusi gli estratti acquosi di foglie di matè, sono in grado di modificare il metabolismo lipidico dei ratti obesi, portando ad un sostanziale calo del peso.

Sono stati riscontrati anche degli effetti sul senso di sazietà, sulle attività digestive, sull’attività diuretica, favorendo l’eliminazione di tossine e metaboliti di scarto, sul metabolismo lipidico e glucidico, un’azione antiossidante data dalla ricchezza in polifenoli, un effetto stimolante sulla capacità mentali e sulle prestazioni sportive, rallentando la produzione di acido lattico nei muscoli.

Fonte:

Pittler MH, Ernst E.

Dietary supplements for body-weight reduction: a systematic review.

Am J Clin Nutr. 2004 Apr;79(4):529-36.

Resende PE, Verza SG, Kaiser S, Gomes LF, Kucharski LC, Ortega GG.

The activity of mate saponins (Ilex paraguariensis) in intra-abdominal and epididymal fat, and glucose oxidation in male Wistar rats.

J Ethnopharmacol. 2012 Dec 18;144(3):735-40. doi: 10.1016/j.jep.2012.10.023.

Condividi questo post